01 agosto 2011

Speciale Drop Dead Festival 2011 - Prima parte

Manca poco più di un mese all'edizione 2011 del Drop Dead Festival, appuntamento come sempre imperdibile per tutti i synth-minimal-weird-queer-cold-post-anarcho-psyco punk al di qua e al di là dell'oceano.
Perciò, quale occasione migliore per "ripassarsi" la line-up (semi)definitiva? Ecco dunque una carrellata dei nomi che suoneranno, seguendo rigorosamente l'ordine casuale con cui i gruppi sono presentati sul sito dell'evento.

Duo electro-wave da Berlino, una sorta di versione "pop" dei DAF con il dono innato di scrivere brani terribilmente catchy, sono già passati sul palco del Drop Dead (suonarono a Lisbona nel 2008) e dalla nostra penisola (anche al Moonlight Festival).



Un altro duo di musica elettronica; i francesi Dat Politics suonano dal 1999 e il loro mix di electro-dance e 8-bit si preannuncia molto coinvolgente.


  Bad Dream Machine by DAT POLITICS (Official)

Storico gruppo di new wave sperimentale, hanno pubblicato oltre quaranta dischi sospesi tra psichedelia e avant-garde rock.


Attore, cabarettista e cantante di origine italiana, vanta collaborazioni con nomi quali Marc Almond, Current 93 e Peter Christoperson) e un'estensione vocale di quattro ottave.


Vecchia conoscenza del pubblico italiano, Harry Mery debutta al Drop Dead festival con il suo punk-cabaret dadaista e naif.



Ancora un duo, in questo caso però ci troviamo in territorio witch-house; l'EP ascoltabile e acquistabile su bandcamp promette molto bene.




BETTINA KOSTER (Germania/Spagna)
Già voce delle Malaria! nella Berlino degli anni 80 e 90 e, in tempi più recenti, metà del progetto Autonervous con Jessie Evans, Bettina Koster ha realizzato nel 2009 il suo primo album solista, "Queen Of Noise".

Bettina Köster - Kaltes Klares Wasser

Dark Eyes Film | Myspace Video


CREEP (USA)
Si muovono fra trip-hop e witch house le Creep, da New York, che sono anche due affermate dj e producer in ambito house vero e proprio.
Quelle nel video di "You" non sono loro due, però, bensì "Nina Sky" (nome dietro cui si celano due sorelle gemelle), che prestano la loro voce a questo brano ricco di atmosfera.


SOVIET SOVIET (Italia)
I Soviet Soviet suonano un energico post-punk e provengono dalla fervente scena di Pesaro. Qualche mese fa hanno aperto per i francesi Frank (Just Frank), con i quali condividono uno split pubblicato dalla Mannequin.
  nice by sovietsoviet


LOS CARNICEROS DEL NORTE (Spagna)
Veterani del Drop Dead Festival (se non erro questa è la loro terza edizione), Los Carniceros sono gli alfieri del deathrock/horrorpunk iberico, con i loro testi legati a filo stretto alla storia del cinema horror mondiale.



(continua)

0 commenti: