04 agosto 2011

Speciale Drop Dead Festival 2011 - Terza parte

Queer electro-punk da Berlino (ma con radici italiane).


Synth wave con richiami agli anni ottanta per quest'altro progetto italo-tedesco.


  Muskelberg (New Single) by Die Selektion

C'è spazio anche per lo psychobilly al Drop Dead Festival 2011, con i Kombat Katz da Stoccolma.


Su questo blog si è parlato più volte di quest'ottimo duo minimal-wave; se volete sapere cosa penso del loro omonimo debut album, questa è la mia recensione per Ondarock di qualche settimana fa.


  04 Mueran Humanos - Leones en China by Mueran Humanos

Storico gruppo post-punk francese, passato più volte dai palchi del Drop Dead, trent'anni di carriera e una carica immutata.


Batcave-industrial tribale, così si autodefiniscono i Popoi Sdioh, in precedenza noti come Land Of Passion e prima ancora come The Nomads Land (attivi dal 1989).


Duo analog/synth wave di stanza a Berlino; la Kernkrach ha di recente pubblicato il loro primo 7''.


Duo (decisamente il tipo di formazione più ricorrente nella line-up del festival) cold wave inglese, ma pare che anche loro si siano trasferiti a Berlino.


  A Very Good Life by Lebanon Hanover

Progetto solista di devastante synth punk; è appena uscito un nuovo LP per la Hundebiss Records.


Un altro gruppo berlinese che suonerà al DDF sono i Reliq, dal mood psichedelico e allucinato; le loro esibizioni live si preannunciano senz'altro interessanti.

0 commenti: